Se non ci fosse il Sindacato - bottone

Enasarco

  • 0

Contributo per acquisto libri scolastici 2019-20

Categoria/e : Comunicazioni , Enasarco

Contributo per acquisto libri scolastici 2019-20

Contributo per acquisto libri scolastici 2019-20

Che cos’è?

È una prestazione integrativa erogata per contribuire all’acquisto di testi universitari e scolastici, per l’anno di frequenza 2019/20.

A chi spetta

Alle famiglie degli agenti con figli che frequentano scuole secondarie di primo, secondo grado e università.

Requisiti

Alla data dell’1/9/2019, è necessario avere i seguenti requisiti:

  • Figli di agenti in attività: l’agente deve avere al 31/12/18 un’anzianità contributiva complessiva di almeno un anno (4 trimestri, coperti esclusivamente da contributi obbligatori) negli ultimi tre ed essere titolare di un reddito annuo lordo anno 2017 non superiore a 70.000 euro.
  • Orfani di agenti in attività aventi un’anzianità contributiva complessiva di almeno un anno (4 trimestri, coperti esclusivamente da contributi obbligatori) negli ultimi tre anni, per decessi avvenuti in pendenza di un rapporto di agenzia.
  • Figli di pensionati.
  • Orfani di pensionati.

Quanto spetta

300 euro per ogni figlio dell’iscritto.

Va presentata una domanda per ciascun figlio. Se entrambi i genitori sono iscritti alla Fondazione verrà erogato un solo contributo.

Come richiedere il contributo

È possibile inviare la richiesta esclusivamente online, attraverso l’area riservata inEnasarco. Non sono accettate domande presentate con altre modalità, ad esempio con raccomandata, o consegnate presso le nostre sedi.

Documentazione

Gli iscritti dovranno allegare la seguente documentazione:

  • copia della dichiarazione dei redditi presentata nell’anno 2018;
  • copia dell’attestato di iscrizione dello studente.

Scadenza

Il contributo deve essere richiesto entro il 31/01/2020.

 

Fonte: http://www.enasarco.it/Guida/contributo_libri_scolastici

  • 0

Liquidazione pensione e Firr: un aggiornamento

Liquidazione pensione e Firr: un aggiornamento

Si è tenuta presso la Fondazione Enasarco la riunione conclusiva sul nuovo sistema per il calcolo previsionale di pensione. In tale occasione, sono state annunciate alcune variazioni riguardanti la procedura di liquidazione della pensione e del “Firr”.

Liquidazione pensione – a partire dal bimestre giugno-luglio 2019, non potrà più avvenire il pagamento delle pensioni a mezzo assegno circolare. Perciò si è invitati a indicare il proprio codice IBAN (che potrà essere anche abbinato a una carta di debito anziché a un conto corrente).

Liquidazione Firr – è stato disposto che, qualora il conto corrente inserito dalla mandante sia differente da quello che risulta nell’anagrafica dell’Agente, il sistema procederà a bloccare la procedura e l’Enasarco invierà una comunicazione all’Agente, invitandolo a inserire l’IBAN corretto.

Infine, nel caso in cui l’Agente avesse più conti correnti (ad es., uno dedicato alle provvigioni e uno per le altre transazioni), può inserirli nell’area riservata, in modo tale che il controllo di cui sopra vada comunque a buon fine.


  • 0

Scopri la nuova AppEnasarco

AppEnasarco - IMG

Scopri la nuova AppEnasarco

E’ nata AppEnasarco, l’applicazione per smartphone che permette agli agenti, ai rappresentanti di commercio e ai consulenti finanziari non pensionati di consultare l’area riservata e rimanere aggiornati sulle novità più rilevanti che riguardano la Fondazione.

In qualsiasi momento sarà possibile verificare la propria posizione contributiva, il fondo FIRR, i mandati attivi, lo stato delle richieste, effettuare il calcolo previsionale della pensione, il download dei documenti e interagire con un Assistente Virtuale al quale porre specifici quesiti.

AppEnasarco è disponibile gratuitamente
su App Store e Google Play.


  • 0

Certificazione Unica Enasarco 2019

Categoria/e : Comunicazioni , Enasarco

Certificazione Unica Enasarco 2019 - IMG

Certificazione Unica Enasarco 2019

Da quest’anno, al pari degli altri enti previdenziali, la Fondazione ENASARCO non invierà più le copie cartacee agli iscritti.

Per ottenere la Certificazione Unica bisognerà accedere alla propria area riservata inEnasarco, dove sarà possibile già da ora reperirla.

Una volta effettuato l’accesso all’area riservata si dovrà entrare nella sezione “Richieste” e quindi cliccare la voce “Archivio documenti”: tra le prime voci dell’elenco la si potrà trovare e quindi scaricare/stampare.


  • 0

ENASARCO – Aliquote contributive, minimali, massimali e requisiti pensionistici 2019

ENASARCO

Aliquote contributive, minimali, massimali e requisiti pensionistici 2019

 

ENASARCO - Aliquote contributive, minimali, massimali e requisiti pensionistici 2019 - logo

 

A partire dal 1° Gennaio 2019, ovviamente quindi per quanto concerne la competenza 2019, sono entrate in vigore le nuove aliquote per il calcolo dei contributi previdenziali.

 

Agenti operanti in forma individuale o società di persone (snc, sas, ecc.)

MONOMANDATARI

Aliquota 16,50% (50% a carico dell’agente, 50% a carico della mandante)
Massimale €  38.331,00
Minimale    €       856,00

PLURIMANDATARI

Aliquota 16,50% (50% a carico dell’agente, 50% a carico della mandante)
Massimale €  25.554,00
Minimale    €       428,00

 

Agenti operanti in forma di società di capitali (srl, srl unipersonali, spa)

IMPORTI PROVVIGIONALI ANNUI

  • Fino a € 13.000.000
    • Aliquota 2019: 4%
      • Mandante: 3%
      • Agente: 1%
  • Da € 13.000.000,01 a € 20.000.000
    • Aliquota 2019: 2%
      • Mandante 1.5%
      • Agente: 0.5%
  • Da € 20.000.000,01 a € 26.000.000
    • Aliquota 2019: 1%
      • Mandante: 0.75%
      • Agente: 0.25%
  • Oltre € 26.000.000
    • Aliquota 2019: 0.5%
      • Mandante: 0.3%
      • Agente: 0.2%

 

Requisiti pensionistici

Uomini

Quota: 92
Età minima: 67
Anni di contribuzione minimi: 20

Donne

Quota: 89
Età minima: 64
Anni di contribuzione minimi: 20

Per gli uomini è possibile anticipare il pensionamento fino a un massimo di due anni con una decurtazione del 5% per ogni anno di anticipazione, per sempre.
Per le donne sarà possibile chiedere l’anticipazione a partire dal 2021 (anno nel quale le quote saranno rispettivamente diventate 91, 65, 20)