Se non ci fosse il Sindacato - bottone

I pensionandi Enasarco devono fare attenzione ai versamenti

  • 0

I pensionandi Enasarco devono fare attenzione ai versamenti

I pensionandi Enasarco devono fare attenzione ai versamenti - img

I pensionandi Enasarco devono fare attenzione ai versamenti

Può accadere che nell’ultimo periodo di attività, prima del raggiungimento dell’età pensionabile, gli importi provvigionali siano in diminuzione.
Questo comporta minori versamenti di contributi Enasarco con conseguente penalizzazione sull’importo pensionistico.
In casi particolari a fronte di minori provvigioni previste, si potrebbe anche prendere in esame l’interruzione anticipata dell’attività.

E’ necessario tenere sotto controllo il livello delle provvigioni per evitare conseguenze negative sulle future pensioni.

E’ importante controllare la propria posizione ed è fortemente consigliato fissare un appuntamento con l’esperto Enasarco in segreteria Usarci Sparci allo 010 5954838.


  • 0

Drivincentive – Corsi di Guida Sicura

Drivincentive - Corsi di Guida Sicura - Autobi Drivincentive - Corsi di Guida Sicura - ACI

DRIVINCENTIVE

Corsi di Guida Sicura

Tutti siamo convinti di essere ottimi guidatori, sino a che non ci troviamo in difficoltà. Solo allora ci accorgiamo che la nostra tecnica di guida ha bisogno di migliorare!

Con i Corsi di Guida Sicura Drivincentive di ACI Genova imparerai a guidare meglio, con le tecniche di guida più sicure e corrette, seguito dai migliori istruttori professionisti, migliorando sensibilmentela tua sicurezza e il piacere di guidare.

Drivincentive - Corsi di Guida Sicura - Image  Drivincentive - Corsi di Guida Sicura - Image

COME SONO STRUTTURATI I CORSI

I punti fondamentali che contraddistinguono i corsi di guida sicura
ACI Genova Drivincentive sono essenzialmente tre:

  • Conoscere i propri limiti
  • Migliorare la propria tecnica di guida
  • Provare situazioni di emergenza, in modo reale, senza rischi

In una giornata di corso, i partecipanti potranno acquisire gli elementi
per affrontare eventuali situazioni a rischio con un maggior controllo del mezzo.

Istruttori altamente qualificati adatteranno il livello degli esercizi valutando le capacità del singolo partecipante.

Quindi:

cosa ne pensi di questa opportunità?

Faccelo sapere tramite un piccolo sondaggio!

NB: Avvertiamo che non divulgheremo i vostri Dati Sensibili a terzi, ma trarremo una statistica aggregata ed anonimizzata. I Dati Sensibili personali rilasciati verranno trattati col massimo riserbo e verranno raccolti al solo fine di poter ricontattare successivamente gli interessati all’apertura di eventuali eventi.

Sarà nostra premura organizzare, in collaborazione con Drivincentive, appuntamenti ed eventi per Agenti di Commercio e per i loro famigliari.

La notizia ti ha incuriosito, ma vuoi saperne di più?

Vai sul loro sito per maggiori informazioni!

www.drivincentive.com


  • 0

Abolita la scheda carburanti

Abolita la scheda carburanti

Dal 1° Luglio 2018  per l’acquisto di carburanti sarà obbligatoria la fatturazione elettronica

Abolita la scheda carburanti - IMG

Molte perplessità e molte preoccupazioni sono state espresse da colleghi agenti di commercio circa la fatturazione elettronica dei carburanti, in vigore dal prossimo luglio.

Per avere notizie più precise sui procedimenti abbiamo interpellato delle compagnie petrolifere ed abbiamo avuto le seguenti risposte.

  • In linea di massima le procedure sono quelle di registrarsi presso un distributore di una compagnia petrolifera fornendo i dati dell’agenzia (denominazione indirizzo partita IVA e indirizzo e-mail);
  • Il pagamento avverrà solo con carta di credito o altro sistema tracciabile (eventuale bonifico o assegno bancario);
  • Il rifornimento potrà essere effettuato in qualsiasi impianto della rete di quella compagnia in tutta Italia.
  • A fine mese sarà inviata elettronicamente la fattura all’agenzia.

Ormai il numero  di Compagni petrolifere presenti sulle strade italiane sono molto ridotte quindi accreditarsi a due o massimo tre compagnie vuol dire essere certi di trovare i distributori i ogni angolo d’Italia.

Si consiglia di prendere contatti con il distributore abituale.


  • 0

Il Comune di Genova avrebbe incontrato gli agenti di commercio

Il Comune di Genova avrebbe incontrato gli agenti di commercio

Il Comune di Genova avrebbe incontrato gli agenti di commercio - Palazzo Tursi

Facciamo seguito alla nostra precedente comunicazione per constatare quanto poco i nostri colleghi siano interessati alla propria professione!

Dopo nostre sollecitazioni il Consiglio Comunale di Genova avrebbe ricevuto una delegazione degli agenti di commercio per ascoltare le esigenze di mobilità e posteggi della nostra categoria all’interno del Comune di Genova.

Si era evidenziata la necessità di una numerosa partecipazione per dimostrare alle autorità comunali che la categoria è unita e coesa nelle richieste.

Avevamo chiesto di rispondere, alla nostra comunicazione, dando l’adesione di massima all’incontro. Si informavano i colleghi, che in caso di uno scarso numero di  adesioni si sarebbe rinunciato all’incontro.

Purtroppo le adesioni sono state pochissime e per evitare di presentarci in quattro gatti preferiamo rinunciare per evitare una brutta figura!!!!

Ci auguriamo che prossime iniziative abbiano migliori risultati.


  • 0

CONTRIBUTI INPS 2018

CONTRIBUTI INPS 2018

per commercianti: aliquote, importi e scadenze

Per effetto della manovra Monti i contributi INPS subiscono ogni anno un aumento percentuale progressivo.

Le aliquote dei contributi Inps 2018 di artigiani e commercianti arrivano a toccare nel 2018 il 24.09%.

Per il calcolo del contributi IVS per artigiani e commercianti 2018 il minimale di reddito annuo resta invariato rispetto allo scorso anno ed è di 15.710 €.

contributi Inps 2018 sono calcolati sulla base dell’età anagrafica degli iscritti alla gestione artigiani o commercianti e le aliquote variano nel caso in cui si tratti di iscritto fino a 21 anni o di età superiore ai 21 anni.

CONTRIBUTI INPS 2018 - Logo

Ecco le aliquote, calcolo, importi e scadenze dei contributi Inps 2018 per artigiani e commercianti.

Per gli iscritti alla Gestione commercianti il contributo minimo per titolari di qualunque età e coadiuvanti o coadiutori di età superiore ai 21 anni è di 3.668,99 €.

L’importo dovrà essere pagato in 4 F24 trimestrali.

Per il calcolo dell’importo dei contributi INPS IVS nel 2018 per artigiani e commercianti resta invariato il reddito minimo rispetto a quanto previsto nel 2016: il minimale è fissato a 15.710 €.

Il massimale di reddito annuo entro cui sono dovuti i contributi IVS è pari a 76.872 € per gli iscritti alla gestione separata Inps prima del 1° gennaio 1996 o con anzianità contributiva a decorrenza da questa data. Per i lavoratori iscritti successivamente al 1996 il massimale annuo è di 100.324 €.

Le scadenze per il versamento dei contributi Inps 2017 per commercianti sono le seguenti:

Contributi dovuti sul minimale:

  • 16 maggio,
  • 21 agosto,
  • 16 novembre 2018 e
  • 16 febbraio 2019.